libriamoci 2017

Consulta la brochure relativa alle iniziative del Progetto Libriamoci in calendario nelle scuole del nostro Istituto.

Si informa che nella sezione Albo online è stato pubblicato il bando per l'individuazione di esperti in Lettura scenica.

badge1

“UN LIBRO? L'AMICO PIU’ FORTE!” è L’INIZIATIVA ORGANIZZATA DAL NOSTRO ISTITUTO nell’ambito del Progetto “LIBRIAMOCI: LIBERIAMO LA LETTURA NELLE SCUOLE”. Si inizia con una serie di giornate  (7-8-9-10 Novembre) dedicate alla lettura ad alta voce, con l’intervento di esperti di lettura scenica nella scuola Primaria e Secondaria, e di insegnanti lettrici del “Progetto Nati per leggere” nelle Scuole dell’Infanzia. La TEMATICA  scelta quest’anno è il rispetto dell’altro e della sua diversità; la prepotenza, il bullismo come atteggiamenti da conoscere e da combattere.

Verranno letti ad alta voce i seguenti libri:

•        Scuola dell’Infanzia:

 “Sono un tremendo coccodrillo” di Simone Frasca, Giunti editore ed altri testi - albi illustrati

•        Scuola Primaria classe 1^-2^-3^

“La bellezza del re” di Henriette Bichonnier, EL

“Il paese dei colori” di Paolo Marabotto, Lapis ed.

•        Scuola Primaria classe 4^-5^ -Scuola Secondaria

“Jane, la volpe & io” di Isabelle Arsenault e Fanny Britt, Mondadori ed

•        E' previsto  un altro momento di lettura scenica in occasione della “Settimana della memoria”, durante l’incontro sulla “SHOAH”, fissato in data 26 GENNAIO, a cui prenderanno parte le classi quinte dell’Istituto, con il libro “Lasciami madre” di Helga Schneider.

“Quando l’immagine di un adulto che legge a un bambino scende dalla mente al cuore scatena un flusso di ricordi inarrestabile e porta in superficie una ricchezza che non sapevamo di possedere ma che ci ha accompagnato per tutta la vita…Sì perché quell’immagine del cuore ci dice che siamo stati amati, che qualcuno ci ha voluto bene abbastanza per condividere con noi sensazioni ed emozioni. Qualcuno ci ha regalato, quando ancora non sapevamo che fosse così importante, la gioia di perderci in un libro.” (Rita Valentino Merletti, “LEGGERE AD ALTA VOCE”)

Si informa che nella sezione Albo online è stato pubblicato il bando per l'individuazione di esperti in Musica.

sangelo1 sangelo

È ACCADUTO A S. ANGELO IN LIZZOLA

Incredibile salto indietro nel tempo! Tornano i famosi dal passato...

GLI ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA ESCONO DALLE AULE PER RACCONTARE LA STORIA DEL PAESE ALLA POPOLAZIONE!

Giovedì 21 e sabato 23 settembre, girando per le vie di S. Angelo accompagnati dal suono a festa dei tamburi, avreste incontrato inventori e cavalieri, nobili, conti e illustri poeti, pellegrini stanchi in cerca di ospitalità e perfino San Michele Arcangelo con le sue grandi ali bianche. -Ma che strana compagnia?! -vi chiederete voi. Nulla di strano! Niente paura! Eravamo noi alunni miniguide che avevamo deciso di raccontare la storia di S. Angelo e dei suoi personaggi più importanti a genitori e paesani curiosi. L’idea è nata da una proposta che abbiamo accettato molto volentieri perché ci sembrava emozionante imparare la storia del nostro paese e poterla raccontare agli altri, perché volevamo sperimentare un modo diverso di fare scuola. Alla fine del percorso eravamo sorpresi dell’ottimo risultato raggiunto e degli occhi stupiti di chi ci ascoltava: tra applausi e complimenti avevamo imparato divertendoci e vinto le nostre paure e timidezze.

(Gli alunni di classe quarta della Scuola Primaria di S. Angelo in Lizzola e Monteciccardo)

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!
Cliccando qualsiasi link su questa pagina si autorizza l'utilizzo dei cookie.